Saper delegare è una delle abilità più rare e meno praticate che esistano.

La maggior parte di noi fa una gran fatica a delegare.

Eppure, ci ricorda Brian Tracy, saper delegare è una delle competenze fondamentali del management efficace.

Che cosa bisogna delegare? Compiti, doveri, responsabilità.

La posta in gioco è la qualità del lavoro e della vita, propria e altrui.

Anche perché l’alternativa alla delega è fare tutto da sé e questo implica un enorme dispendio di tempo e di energia, oltre che un’eccessiva assunzione di responsabilità.

Quali sono i vantaggi del delegare?

  • Permette di aumentare il valore del proprio lavoro perché ci si concentra sulle poche cose che solo noi sappiamo fare
  • Consente di accrescere la qualità e la quantità dei risultati
  • Favorisce la crescita e l’espressione del potenziale e dei talenti dei propri collaboratori

Qualunque imprenditore o manager ha il dovere professionale di far crescere le persone.

Come si fa ?

Seguendo queste 7 regole auree:

  1. Mettete le persone giuste al posto giusto (ruolo + competenza + motivazione)
  2. Delegate gradualmente (create fiducia)
  3. Delegate il compito dall’inizio alla fine (date piena responsabilità)
  4. Delegate dei risultati specifici e misurabili (definite con chiarezza gli obiettivi)
  5. Incoraggiate la partecipazione e la discussione
  6. Delegate il potere e la responsabilità (definite le risorse a disposizione)
  7. Lasciate in pace il collaboratore (mentre si assumono la piena delega)

Infine, ricordate che la delega include sempre il coordinamento e il controllo, inteso come supervisione e confronto sui risultati.

Troppo difficile?

La buona notizia è che #tuttosiapprende !